“A volte lasciare andare le cose è un atto di gran lunga più potente della difesa o dell’attaccamento.”
-Eckhart Tolle-

Perché è così difficile, alle volte, separarsi dagli oggetti e decidere di eliminare tutto ciò che non serve più, tanto da ridursi a vivere in ambienti pieni e disordinati? I motivi sono molti e si possono ricondurre ad aspetti diversi del carattere e della vita di ciascuno.
C’è chi riesce a fare spazio con più facilità e chi, invece, per motivi affettivi, emotivi, psicologici o caratteriali fa davvero molta fatica.

Escludendo situazioni patologiche, però, è bene sapere come fare a liberarsi di ciò che non serve più, per fare in modo di tenere un ambiente più ordinato, riorganizzare gli spazi e vivere meglio. Molto spesso, infatti, accumulare oggetti è semplicemente una forma di difesa che ci fa sentire più sicuri, ma che allo stesso tempo ci ingabbia in ambienti confusionari e poco funzionali.

Noi di MaggiorDomus, però, abbiamo un motto: imparare a lasciare andare è la soluzione vincente per vivere più felici! Come riuscirci senza timori e con serenità?

Mister Lucindo vi aiuterà in tre semplici mosse. Quando vi trovate a dover decidere della sorte di un oggetto rispondete a tre semplici domande:

Da quanto tempo non lo uso?
Se non avete avuto bisogno dell’oggetto in questione da più di un anno, difficilmente vi sarà utile in futuro. Certo il destino è imprevedibile, ma se è tanto tempo che non si presenta una occasione d’uso, allora potete separarvene con tranquillità.
Mi ricordavo di averlo?
Quando ci si trova a sistemare ambienti parecchio disordinati, alle volte si ritrovano oggetti di cui non ci si ricordava l’esistenza. Bisogna essere sinceri nel rispondere a questa domanda: se la risposta è negativa, allora dovrebbe essere semplice decidere di liberarsene.
Perché lo ho tenuto?
Se non siete in grado di dare una risposta precisa a questa domanda, ma vi limitate a frasi del tipo “Perché non si sa mai”, “Può sempre servire” o simili, allora l’oggetto in questione può essere eliminato.

Oltre a tutto questo dovete ricordarvi anche che:

  • Gli oggetti conservati inutilizzati per molto tempo, magari in cantina, si rovinano. E’ inutile tenerli perché dopo parecchio tempo diventano inutilizzabili
  • I ricordi sono importanti, ma bisogna fare delle scelte. Le memorie e le emozioni vivono dentro di noi e nessuno ce le porterà mai via. Scegliamo cosa conservare come ricordo, ma eliminiamo il superfluo.
  • Se qualche oggetto è ancora in buono stato, magari può essere utile a qualcun altro. Se non vogliamo buttarlo possiamo decidere di regalarlo a chi ne ha bisogno o provare a venderlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *